Quali sono i diritti che mi vengono riconosciuti dal GDPR?

1. Hai il diritto di essere informato.

  • Le aziende e le organizzazioni sono ora tenute a comunicarti, con un linguaggio semplice e accessibile, quali dati personali trattano e come li usano. ( Con “Trattamento” s’intende ogni attività relativa alla raccolta, l’aggregazione, l’estrazione, l’analisi, la conservazione e la condivisione dei dati.)
  • Se un’azienda o un’organizzazione eseguono una profilazione su di te (es. incrociando dati provenienti da diverse fonti) hai il diritto di sapere cosa contiene quel profilo.

2. Hai diritto a una gestione sicura.

Il GDPR impone che i dati personali siano conservati ed elaborati in modo sicuro.

3. Hai diritto di accesso in qualsiasi momento ai tuoi dati personali detenuti da aziende/organizzazioni.

  • Se i dati sono inesatti, puoi richiederne la modifica o l’integrazione.
  • Se i dati non sono più necessari, puoi richiedere all’azienda/organizzazione di eliminarli.
  • Se inizialmente hai fornito a un’azienda/organizzazione più dati di quanto necessario per ricevere il servizio (es. per finalità di marketing) e ora non vuoi più lasciarli a disposizione, puoi chiedere che vengano eliminati.

4. Hai diritto a utilizzare un servizio senza dover regalare ulteriori dati.

Se un’azienda/organizzazione vuole trattare dati personali che non sono strettamente necessari per la fornitura di un determinato servizio (es. un’app per i servizi di trasporto che vuole accedere alla rubrica del tuo telefono), deve ottenere il tuo esplicito consenso per trattare questi dati (tieni presente che, anche se un’azienda ritiene che trattare determinati dati costituisca legittimo interesse, questo non sempre significa che sia necessario). Se hai già dato il consenso al trattamento di dati aggiuntivi, puoi sempre revocare tale consenso.

5. In caso di processi decisionali automatizzati, hai il diritto di ricevere spiegazioni e richiedere un intervento manuale correttivo.

  • Se una decisione che ti riguarda è stata presa tramite processi automatizzati, hai il diritto di sapere come è stata presa (ovvero hai diritto a una spiegazione sulla logica sottostante il meccanismo decisionale).
  • Quando si tratta di processi decisionali automatizzati, hai diritto a un intervento correttivo manuale e hai il diritto di contestare ogni decisione presa.